nordwood-themes-Sf2TRU7ShO8-unsplash

Quotidianità e abitudini nel periodo lockdown legato alla pandemia di Covid-19: studio di coorte su base di popolazione

Ricerca condotta e realizzata da terapisti occupazionali italiani

Spesso, quando si pensa a ciò che possiamo fare come terapisti occupazionali, “Ricerca” non è una parola che siamo soliti includere. Forse era necessario un tempo come quello del lockdown per aprirci a questa possibilità.

Quei mesi hanno comportato differenti esperienze personali generando molteplici domande. Domande che sono evolute sotto la lente professionale. Quei mesi sono stati importanti per innescare un processo d’indagine e arrivare, almeno in parte, a delle risposte. Infatti, il nostro essere terapisti occupazionali ha richiesto una lettura del vissuto non rintracciabile in nessun libro o articolo scientifico già presente: erano domande nuove e che, per definizione, necessitavano di un progetto di ricerca per ottenere delle risposte specifiche.


Il supporto della SITO ci ha permesso di accedere a quelle risposte, aiutandoci nella diffusione del questionario “Vivere la quarantena: abitudini e quotidianità”. E dopo un anno siamo giunti all’analisi multi sfaccettata dei vissuti di quel periodo e alle relative considerazioni occupazionali. Lo studio mette in luce uno spaccato della vita quotidiana in tempi di emergenza, evidenziando innanzitutto la capacità di adattamento in tale situazione ed estrapolando poi le differenze di esperienza a seconda dell’età e della capacità di proiettarsi nel futuro. Emerge preponderante la tematica della giustizia occupazionale: quanto l’ambiente socio-economico, politico o culturale possano influenzare il benessere, le abitudini e il Senso di Sé.


Abbiamo investito tempo ed energie. Tuttavia, lo scambio tra colleghi e il procedimento di lavoro ci hanno dato numerosi nuovi strumenti per il nostro bagaglio di professionisti.

Y. Maritan , D. Pisaniello, A. Belvedere, P.C. Battain

L’articolo completo è a consultabile a pag. 9 del Giornale Italiano di Terapia Occupazionale, disponibile nell’Area Riservata (LINK)

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Rimani in contatto con noi

Registrati per ricevere aggiornamenti, novità e notizie riguardanti la S.I.T.O.